Il governo dei processi aziendali

Il Business Process Management è una disciplina che offre soluzioni in grado di ottimizzare la gestione dei processi aziendali
e di garantire il loro allineamento rispetto agli obiettivi di business. Attraverso metodi e tecnologie finalizzate ad aumentare
le performance delle organizzazioni, il BPM consente di creare un modello operativo “process oriented”, in grado di fissare le
tappe di crescita dell’azienda integrando persone e tecnologie.


Il Process Mining è un insieme di tecniche e strumenti di Business Process Management che negli ultimi anni sta assumendo
sempre più rilevanza, soprattutto a livello internazionale. Costituisce un'area di ricerca relativamente giovane, che si trova, da un lato, tra la computational intelligence ed il data mining e, dall'altro, tra la modellazione e l'analisi dei processi ed è in sostanza di un’evoluzione da un approccio tradizionale
di BPM - basato su ipotesi relative alla struttura dei processi aziendali (“confidence-based”) – ad un intervento basato su prove
concrete (“evidence-based”). Partendo dagli eventi codificati dai sistemi IT, il Process Mining rende possibile un’analisi e una
mappatura con approccio “bottom-up” dei processi aziendali, finalizzata al loro miglioramento strutturale.

HSPI S.p.A. e la Queensland University of Technology, riconosciuta nel 2012 come “Strong Performer” in ambito Business Process Management
training dall’analista indipendente Forrester Research, hanno tracciato un percorso di formazione professionale volto
a sviluppare le competenze necessarie ad avviare programmi di BPM ed integrarli con il tessuto aziendale, in modo da
sfruttarne al meglio i vantaggi ottenuti.


Nell'allegato sotto riportato, vengono evidenziate le principali applicazioni del Process Mining.